Le Origini

La macina di pietra si muoveva lenta, spinta dal passo caparbio dell’asino. Era il 1902, e nasceva a Valva il primo Olio Valletta. In cambio di un chilo di formaggio o di filetto potevi averne un litro. E, a quel tempo, olio significava nutrimento, calorie per lavorare, energia per vivere.

I contadini instancabili lo sapevano bene. Affilavano lo sguardo, e a mani nude raccoglievano le olive da terra, ai piedi dei grandi alberi dell’Alta Valle del Sele. A fine giornata si ristoravano con semplici pietanze: fagioli, aglio, prezzemolo, e soprattutto olio. Tanto olio: per lavorare, per vivere.

 

Il terremoto del 1980

In quella sera in cui tutto tremò, la nostra terra, ferita a morte, urlava di dolore. Dopo, il silenzio, e la devastazione. Gli uomini rimasti si rimboccarono le maniche e, col sudore e col sangue, dalle macerie cominciarono a ricostruire il futuro.

Vincenzo Valletta era uno di loro. Il frantoio, distrutto, rinacque dalle proprie ceneri.
Vincenzo conosceva la propria storia, e sapeva guardare avanti. Come allora gli alberi crescevano e fiorivano, come allora i contadini ne raccoglievano le olive; le più innovative macchine per l’estrazione a ciclo continuo furono il nuovo strumento di una passione antica. Già nel 1987, infatti, Valletta perfeziona il passaggio dall’estrazione per pressione a quella per centrifugazione, con notevoli vantaggi qualitativi. Tutto questo rese l’Oleificio Valletta leader nell’Alta Valle del Sele.

 

Tradizione all’avanguardia

Dopo la ricostruzione e la radicale trasformazione urbanistica, nei territori dell’Alta Valle del Sele arrivarono le industrie, con le loro promesse, con le loro illusioni. Accanto agli ulivi sorgevano cattedrali di cemento e fumo. La terra è stata violentata da un’industrializzazione estemporanea, che prometteva ricchezza e benessere, che ha lasciato vuoti casermoni di calcestruzzo.

Gli olivi, invece, continuano a crescere e a fiorire. Gli alberi hanno sconfitto il cemento. La vera ricchezza dell’Alto Sele è nel territorio e nei suoi prodotti, non nell’industria che vuole devastarlo.

Dopo la scomparsa di Vincenzo Valletta, il figlio Vittorio continua l’opera del padre. Vittorio Valletta è un uomo che ama la sua terra, perché è in essa che ha le radici. Nel pieno rispetto del territorio, ha deciso di investire nell’energia solare, nel riciclo e nella valorizzazione dei rifiuti oleari. Si tratta del Progetto OSA (Olio, Sansa, Acque di vegetazione), politica ecosostenibile che si traduce in impatto zero sull’ambiente.

In tal modo l’Oleificio Valletta si integra in maniera esemplare col paesaggio naturale, preservandolo e valorizzandolo.

 

Qualità senza confini

Oggi l’Oleificio Valletta è una realtà affermata sul territorio nazionale. In tempi non facili come quelli che stiamo vivendo, Vittorio Valletta ha deciso di non subire la crisi, ma di combatterla. Per questo ha investito in un nuovo stabilimento, provvisto delle tecnologie più moderne. L’obiettivo è ottimizzare la produzione, mettendo al servizio di produttori e clienti cent’anni di esperienza e qualità. La nuova sede è il punto di riferimento per la creazione di sinergie tra coltivatori, frantoiano e consumatore finale, con vantaggi per tutti in termini di qualità e prezzo.

Con una produzione che si differenzia in tre varietàClassico, Supremo, Prezioso –, l’Oleificio Valletta offre tre oli dalle qualità organolettiche superiori, in grado di soddisfare anche il palato più esigente. Oli aromatizzati, confezioni regalo e oli “cuciti su misura” impreziosiscono il catalogo

Forte delle propria tradizione e consapevole della qualità dei suoi prodotti, l’azienda è pronta per proporsi sui mercati esteri, dagli Emirati Arabi agli Stati Uniti.

La mission è la stessa di sempre: racchiudere storia, tradizione e sapori in ogni singola goccia d’olio, per portarla sulle labbra di ognuno.

NON ACCETTARE OLIO DAGLI SCONOSCIUTI!!!

L’olio ha una carta d’identità che si chiama etichetta, essa contiene tutte le diciture di legge, ne identifica la tipologia …

L’Olio Valletta lo trovi anche nel formato Ceramica di Vietri

Grande novità, da quest’anno l’#oliovalletta lo trovi anche nel formato Ceramica di Vietri. I nostri orci sono realizzati e decorati …

Oggi mio nonno Vincenzo avrebbe compiuto 87 anni…

Oggi mio nonno Vincenzo avrebbe compiuto 87 anni.. Lui ha sempre vissuto per la sua passione: l’oleificio. La sua passione …
X
Add to cart